Eleganza in volo

Stacco dal turno della notte. Nella notte sono scesi 5 centimetri di neve fresca. Forse è l’ultima neve di questo lungo inverno. Nel parcheggio, dico ai miei colleghi: “Cavolo, anzichè a dormire, bisognerebbe andare a fare qualche fotografia”. Ovviamente mi guardano come fossi sceso dalla luna. In effetti era tutta la notte che sbadigliavo e mi trascinavo a stenti ( maledetto turno notturno…). Comunque niente, un salto a casa a recuperare la fotocamera e via, si parte. Scelgo l’Oasi di Crava Morozzo, sperando che anche là sia nevicato, almeno un velo. Mi và bene, qualche centimetro è sceso anche qua. Quindici minuti di cammino ed arrivo ai primi capanni. Poco da fare, la luce del primo mattino ha sempre qualcosa di magico e non mi fa rimpiangere il letto. Tira un vento fastidioso, anche per via delle temperature sotto zero ( e guarda un pò quando vado a dimenticare i guanti… ). Decido di concentrarmi sul paesaggio e sui riflessi anzichè sulla fauna ( poca roba in giro e non alla portata del mio misero 70-300mm ). Un rapido giro ai vari capanni sparsi nell’oasi e faccio un simpatico incontro ravvicinato con un capriolo, praticamente mi è saltato quasi in braccio. All’ultimo capanno, quando oramai erano arrivate le 8,00 , apro la finestrella e mi ritrovo davanti la scena della fotografia. Per mia fortuna riesco a fermare il momento. Un momento di pura eleganza, di eleganza in volo.
Ecco, adesso posso anche andare a dormire…..

 

 

Dona a chi ami: ali per volare, radici per tornare e motivi per rimanere.

Dalai Lama

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento