Le Sentinelle dei campi

A Castellar, piccolo borgo della Valle Bronda a pochi chilometri dall’abitato di Saluzzo, si è svolta l’ormai tradizionale Festa degli Spaventapasseri, organizzata dall’Associazione Culturale Spaventapasseri e dal Comune di Castellar. Una sorta di grande museo a cielo aperto, dove in ogni angolo del paese era presente un “ciciu” o “spaventapasseri”, realizzato con i materiali più disparati e con il contributo di tutta la comunità ,che per il 23° anno consecutivo si è data da fare per permettere che il crescente numero di persone che fa visita al borgo durante la festa non rimanesse deluso. La partecipazione dei visitatori testimonia che è uno degli eventi imperdibili della primavera nelle valli occitane, ricco di proposte, emozioni e animazioni per grandi e piccini. Sono ovviamente questi ultimi i più affascinati dagli spaventapasseri ed arrivano in gran numero grazie alle gite degli istituti scolastici della zona, come ho potuto constatare di persona incontrando tre gruppi di giovani visitatori accompagnati dalle rispettive maestre. Insomma, una gran bella festa, naturalmente in compagnia di loro, le indiscusse protagoniste………..le Sentinelle dei campi……..

 

4 commenti
    • gallettomarco
      gallettomarco dice:

      Grazie Samuele,ci si prova,certo saper scrivere aiuterebbe….ma è una sfida anche questa…tra l’altro ho saputo di questa festa grazie al tuo post,quindi sentiti un po’ responsabile 😎

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *